closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Carillion, il crack dell’impresa inglese si mangia 20 mila posti di lavoro

Fallimenti. Edilizia, sanità, trasporti e prigioni. Il clamoroso fallimento di un modello economico

I cantieri della Carillion a Londra

I cantieri della Carillion a Londra

Non esistono aziende-Frankenstein, per quanto sovradimensionate e voraci, «troppo grandi per fallire». Lo dimostra il triste – e disastroso per i lavoratori – epilogo della Carillion, gigante dell’edilizia britannica mandata ieri in liquidazione dopo l’abbandono del tentativo in extremis di tenerla a galla. L’accordo, che prevedeva la cessione alle banche dell’equivalente del debito in azioni espropriando così gli azionisti, non è stato accettato da HSBC, Barclays e Santander perché volevano anche la spalla del governo su cui piangere. Ma il governo, a sua volta senza lacrime (soldi), ha detto niet. Così, sotto il peso di 900 milioni di sterline di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.