closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Carceri riformate negli Usa, resta l’ingiustizia per i piccoli reati

Trump esulta. Sostegno bipartisan alla legge che solo l’ala più a sinistra dei democratici ha provato a constrastare

É passata con sostegno bipartisan la riforma delle carceri, definita da Trump un tema «che unisce le persone di tutto lo spettro politico». In realtà l’ala più a sinistra dei democratici si è opposta fino alla fine, in quanto anche se dovrebbe liberare 4.000 carcerati federali, la legge non diminuisce le pene per i piccoli reati e quindi potrebbe mettere in atto politiche ancora più discriminatorie nei confronti dei detenuti neri e latinos, la maggioranza. La riforma inoltre non prevede abbastanza finanziamenti per essere efficace e il procuratore generale Jeff Sessions, grande oppositore della riforma della giustizia penale, avrebbe troppa...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi