closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Caracas lascia la commissione dei diritti dell’uomo: «È controllata dagli Usa»

Latinoamerica. Anche Ecuador e Bolivia criticano l'organismo che ha sede a Washington: sentenze politiche e ingerenza negli affari interni

Caracas

Caracas

Il Venezuela ha lasciato il sistema interamericano dei diritti dell’uomo. Il presidente Maduro ha dato l’annuncio formale: sia la Corte che la Commissione interamericana per i diritti dell’uomo (Cidh), due pilastri del sistema giuridico dell’Organizzazione degli stati americani (Osa), secondo lui sono «nelle mani» degli Stati uniti e «al servizio dell’impero». Il 6 settembre dell’anno scorso, mentre era ministro degli Esteri, Maduro aveva inoltrato una denuncia di dieci pagine contro i due organismi, indirizzandola al segretario generale dell’Osa Miguel Insulza. Da allora, secondo la prassi, doveva trascorrere un anno prima che la decisione fosse operativa. Caracas è pertanto uscita dalla...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi