closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Car-sharing in Cina, arrivano norme protettive per i lavoratori

Piattaforme. Il governo impone alle big tech maggiori tutele per i 3,6 milioni di autisti attivi nel paese

Si chiama «Opinioni sul rafforzamento della protezione dei diritti e degli interessi dei lavoratori nelle nuove attività di trasporto» ed è il nuovo documento pubblicato il 30 novembre da otto organi ministeriali guidati dal ministero dei Trasporti. Dopo l’emissione a luglio di linee guida per tutelare le professioni nel food delivery, è la volta del fiorente settore del ride-hailing e del car-sharing, che conta 248 società operative nel paese e che nel 2020 ha raggiunto, secondo un rapporto della Internet Society of China, i 249,91 miliardi di yuan (39,22 miliardi di dollari). LE SOCIETÀ COINVOLTE dovranno garantire una maggiore limpidità...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.