closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Caos Vaccini, per Fontana è colpa dell’Aria cattiva

Lombardia. Il presidente addossa le responsabilità ai vertici della centrale acquisti della regione: «Il cda si dimetta o commissario tutto»

La ricerca del capro espiatorio è diventata lo sport più diffuso nei palazzi del potere della regione Lombardia dove la politica si auto-assolve sempre e a pagare sono perlopiù i tecnici. Il campione assoluto di auto-assoluzioni è il presidente lombardo Attilio Fontana - inamovibile perché significherebbe andare a elezioni anticipate - che anche questa volta ha scaricato il disastro della campagna di vaccinazione degli over 80 sul cda di Aria Spa, l’azienda regionale che si occupa degli acquisti e che gestisce il sistema informatico di prenotazione del vaccino. Fontana non è andato oltre la richiesta di dimissioni del cda, mantenendo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi