closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:
Lavoro

Caos totale sui contratti

Jobs Act. La maggioranza si spacca (Ncd vota contro) sul parere sul "tutele crescenti". Oggi incontro Poletti-sindacati La Cgil lancia la mobilitazione per un nuovo Statuto. Nessuna certezza sui decreti attuativi. La promessa di Renzi di cancellare i cocopro slitta al 2016? Camusso pronta a lanciare legge di iniziativa popolare

Una protesta dei giovani della Cgil contro il Jobs act sotto Palazzo Chigi

Una protesta dei giovani della Cgil contro il Jobs act sotto Palazzo Chigi

Il Jobs act è ancora una scatola piena di decreti presentati ma non approvati, testi non definitivi, pareri parlamentari che li vorrebbero cambiare e che spaccano la maggioranza, possibili leggi di iniziativa popolare e referendum per cambiargli diametralmente faccia. Oggi dovremmo saperne qualcosa di più alla fine dell’incontro fra ministro Poletti e sindacati - ore 15,30 a via Veneto - con la promessa di spiegare alle parti sociali almeno alcuni dei contenuti dei nuovi provvedimenti. Ma niente di definitivo. Così come solo annunci - e pochi testi - dovrebbero arrivare venerdì dal consiglio dei ministri con troppa carne al fuoco...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi