closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Caos «calmo» a Tripoli. Spari sui migranti in fuga: 15 vittime

Libia. Fuoco nella capitale libica e voci di attacchi di milizie al Gna in vista del vertice Sarraj-Haftar. A Bani Walid 100 rifugiati scappano dal centro di detenzione. «Sono vivo e vegeto»: offensiva di Haftar a Derna. E martedì va da Macron con Sarraj

Il premier del governo di unità nazionale Sarraj, scortato da uomini armati a Tripoli

Il premier del governo di unità nazionale Sarraj, scortato da uomini armati a Tripoli

Un tranquillo sabato di Ramadan o giornata di golpe. Difficile capire cosa sia successo tra giovedì e ieri a Tripoli. Fonti che abbiamo raggiunto sul posto riportano di una situazione di calma: nelle strade nessun conflitto a fuoco. Eppure giovedì due civili avevano perso la vita in scontri tra milizie nel distretto Ras Hassan e ieri le agenzie internazionali riportavano della cacciata della Guardia presidenziale (a protezione del Gna, il debole governo di unità targato Onu del premier Sarraj) e dell’accerchiamento del Consiglio presidenziale da parte di miliziani armati. Secondo il Libyan Express, tre milizie – la Brigata Halbous di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.