closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Lavoro

Caos Alitalia: l’Ue fa muro, porte in faccia ai lavoratori

Tempesta sui cieli. Mef blindato durante l'ennesimo sit-in dei sindacati di base. Il ministro Giorgetti: "Con Bruxelles in corso un braccio di ferro". La Commissione europea continua a mettere paletti, chiedendo una newco con altro nome, solo 45 aerei, dimezzare gli slot di Linate e quasi 8.000 esuberi. Una compagnia aerea senza futuro.

Le proteste ormai quotidiane dei dipendenti

Le proteste ormai quotidiane dei dipendenti

Il portone del Mef chiuso in faccia ai lavoratori Alitalia, nel corso di un sit-in dei sindacati di base in via XX Settembre, è uno di quei gesti simbolici destinati a incancrenire ancor di più una vertenza ben lontana dal chiudersi. “Con Bruxelles è in corso oggettivamente un braccio di ferro”, aveva del resto avvertito Giancarlo Giorgetti, intervenendo domenica alla Scuola politica della Lega. Parole profetiche, a giudicare dall'ultimo messaggio dell'esecutivo Ue al governo italiano: “La soluzione non è dietro l'angolo, e restano ancora alcuni nodi da sciogliere sul brand, il trasferimento degli asset e la cessione degli slot”. La...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi