closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

Canzoni di guerra per ritrovare la pace

Atse Tewodros Project. La scrittrice italo-etiopica Gabriella Ghermandi racconta la sua nuova avventura di cantante. L’ethio-jazz incontra i canti intonati contro l’esercito di Mussolini. Che liberazione. Dal 23 al 30 luglio cinque concerti italiani

Gabrielal Ghermandi in scena

Gabrielal Ghermandi in scena

Ma che fa la scrittrice Gabriella Ghermandi, ora si mette a cantare? La domanda, potenziale, è di quelle che non metteranno mai in difficoltà l’autrice di Regina di fiori e di perle, nata in Etiopia nel 1965 e residente in Italia dal 1979: «Nella terra in cui sono nata si racconta scrivendo, narrando e cantando – dice -, quindi il canto è solo una diversa forma di narrazione». In questo modo la definizione di “voce tra le più interessanti del panorama letterario contemporaneo”, altrimenti incipit di un comunicato stampa qualsiasi, nel suo caso diventa pura e semplice verità. Voce narrante...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi