closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Cantone avrà il potere di commissariare l’appalto sospetto

Anti corruzione. Il presidente dell'Anac entro la fine dell'anno assorbirà anche l'Autorità sulla vigilanza sui contratti pubblici e potrà commissariare solo quella parte di azienda che sta portando a termine il lavoro sospetto. "Mi sembra che le soluzioni scelte vadano nella giusta direzione ma io non posso fare miracoli"

L’uomo tutto d’un pezzo con i super poteri da oggi potrà commissariare l’appalto sospetto, ma non l’azienda sospettata di corruzione. Un passo avanti, ma con il traguardo che nemmeno si intravvede all’orizzonte. Col tempo, l’effetto annuncio dovrà passare indenne dalla prova dei fatti. Anzi, dei fattacci. E chissà se qualcuno si ricorderà la tracotanza con cui il presidente del Consiglio Matteo Renzi ieri ha reclamizzato la sua presunta arma infallibile per vincere la guerra già persa contro la corruzione. Lo dice la cronaca (Expo, Mose, vertici della finanza), lo diranno nuove inchieste della magistratura. Ma per il momento i presunti...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi