closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Cameron sfida il Labour sui bombardamenti in Siria

Gran Bretagna. Pressioni della Francia a favore dell’intervento. Jeremy Corbyn fortemente contrario: «Manca una strategia politica sul dopo, nessuna garanzia di maggiore sicurezza a Londra». Il governo ombra laburista è diviso. Lunedì sera la scelta del gruppo parlamentare, i "falchi" chiedono libertà di voto

David Cameron ai Comuni

David Cameron ai Comuni

Dietro l’invasione angloamericana dell’Iraq, nel 2003, c’era il famigerato dossier farlocco sulle armi di distrazione di massa, armi di cui Saddam Hussein era perfettamente privo ma che Bush e Blair possedevano in quantità. Giovedì mattina, nella sua risposta in parlamento alla commissione esteri che lo aveva interpellato circa la legittimità di bombardare il cosiddetto stato islamico in Siria, David Cameron brandiva un documento di ben 36 pagine che - guarda caso - ha accuratamente evitato di definire «dossier». Difatti pare un manifesto: per convincere il Labour a sostenere gli attacchi aerei. L’invasione dell’Iraq nel 2003 era illegale almeno quanto appaiono,...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.