closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias

California, una questione di liquido

Acqua. Dall’inizio dell’anno è quotata in borsa: si profila sullo sfondo della crisi ambientale una speculazione suicida

Nella California centro-meridionale, dove il deserto è stato irrorato e reso paniere d’America, nell’arida pianura dove crescono miracolosamente il 50% degli ortaggi del paese, l’acqua è una risorsa preziosa per definizione. Scarsa da sempre, è un bene ancora più precario a causa di un mutamento climatico che ha prodotto anni consecutivi di siccità record e alimentato spaventosi incendi in gran parte dello stato. Condizioni estreme che hanno fatto impennare il costo dell’acqua sul mercato dell’irrigazione, un’inflazione che ha attirato l’attenzione di Wall street: da quest’anno l’acqua è ufficialmente quotata in borsa con la sigla «NQH2O». Il prezzo della linfa vitale...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi