closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

California a secco, la rivolta dei miliardari

Stati uniti. L’emergenza idrica californiana, e le escandescenze che sta provocando fra i ceti più privilegiati, è l’esatta dimostrazione dell’incompatibilità del liberismo con la tutela dell’ambiente e della vita

Il bacino di Almaden a San Josè, California, nel gennaio 2014

Il bacino di Almaden a San Josè, California, nel gennaio 2014

La siccità qui è destinata ad aggravarsi ulteriormente con l’inizio di una estate che si preannuncia prevedibilmente torrida e secca. E l’emergenza si rivela sempre più paradigmatica di quello scontro fra ambiente e capitale cui il Papa ha dedicato la sua enciclica. La scarsità di acqua e le implicazioni per la produzione alimentare si stanno infatti rivelando inestricabilmente connesse alla disuguaglianza che caratterizza sempre di più le società occidentali. Le siccità in California sono cicliche, lo conferma ormai una abbondante documentazione scientifica che in base a reperti geologici descrive una regione soggetta a lunghe oscillazioni climatiche. I deserti del Sudovest...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.