closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:
Italia

Calato il sipario sull’Expo, arrivano gli arresti

Milano. Accuse pesanti per dieci anarchici italiani e greci, sulla base di foto e filmati. Ma per la procura non è finita: si cerca la regia degli scontri del primo maggio

Per qualcuno la moratoria è finita. Con questi arresti la Procura di Milano rompe il silenzio calato sui fatti che riguardano Expo 2015, silenzio durato per tutti i sei mesi dell'Esposizione, silenzio rotto per fatti del Primo maggio. Ci sono gli arresti, c'è il reato di devastazione e saccheggio, c'è la sensazione che la Procura voglia arrivare a un ipotetico livello organizzativo del cosiddetto blocco nero, la «regia degli scontri», citando le parole usate in Questura. «A sei mesi dai fatti era importante dare una prima risposta, l'indagine va avanti» ha detto li procuratore aggiunto Maurizio Romanelli. Va avanti innanzitutto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.