closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Butoh o delle sue trasformazioni

Maboroshi. Ricorre quest'anno il tentennale dalla morte del maestro Tatsumi Hijikata e a luglio quest'arte performativa avrà finalmente - a Kyoto - un teatro interamente dedicato

Tatsumi Hijikata

Tatsumi Hijikata

Corpi seminudi colorati di bianco spettrale, corpi con posture grottesche e quasi deformi, visi in costante stato si stupefazione e movimenti lenti ed innaturali, quasi inorganici. Chi ha avuto l’occasione e la fortuna di studiare o di frequentare la scena artistica underground giapponese dell’ultimo mezzo secolo si sarà sicuramente imbattuto almeno una volta nel Butoh, la danza delle tenebre iniziata quasi sessant’anni fa nell’arcipelago da Tatsumi Hijikata e Kazuo Ohno. Questo 2016 è un anno importante per il Butoh, prima di tutto perché ricorre il trentennale dalla morte di Hijikata ed in secondo luogo perché in luglio aprirà a Kyoto...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.