closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Bush: «Inizia la nuova era della speranza»

Iraq. Fu un massacro con milioni di vittime, anche per effetto degli embarghi. Eppure era scoppiata la «pace» dopo l’89 e stava per dissolversi l’Urss. È la prima guerra dell’Italia sotto comando Usa. Violato l’art. 11 della Costituzione. Nasce il «nuovo modello di difesa» interventista

Prima guerra del Golfo, 1991

Prima guerra del Golfo, 1991

Alle 2:20 del 17 gennaio 1991 (ora del Golfo), elicotteri Usa penetrano in territorio iracheno, distruggendo con missili Hellfire due stazioni radar. Subito dopo missili da crociera Tomahawk e caccia Stealth F-117A colpiscono altri centri nevralgici, accecando le difese aeree della capitale. La Cnn trasmette in tutto il mondo le immagini del cielo di Baghdad illuminato dai traccianti della contraerea che spara alla cieca, uno «spettacolo» che il reporter paragona ai festosi fuochi d'artificio del 4 Luglio. C’è sotto le bombe anche il nostro inviato Stefano Chiarini. Inizia così quella che il Pentagono descrive come l'azione militare più distruttiva mai...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi