closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Burcei, raid razzista al centro per rifugiati

Sardegna. Devastata e insozzata la palazzina dove dovevano essere ospitati 300 migranti. I teppisti, un centinaio, convocati su Whatsapp, hanno distrutto i locali e scritto insulti contro il proprietario dello stabile

A colpi di mazza hanno fatto a pezzi tutto: sanitari, cucine, letti, armadi, tavoli e sedie. È successo sabato scorso a Burcei, un paese di 2.800 abitanti a trentacinque chilometri da Cagliari. A essere devastato è stato il palazzo che avrebbe dovuto ospitare una ventina di rifugiati sbarcati poche giorni fa al porto di Cagliari insieme con altri trecento migranti, raccolti dalla Marina italiana di fronte alle coste della Tunisia. Lo stabile era stato messo a disposizione della rete di accoglienza organizzata dalla Regione Sardegna da un privato, Vittorio Zuncheddu, un imprenditore edile. La reazione è stata violenta, e ha...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.