closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
ExtraTerrestre

Budd, musica per le foreste

Storie. Un ricordo del compositore californiano Harold Budd recentemente scomparso per complicanze da Covid-19. Le sue sonorità poetiche e suggestive sono perfette per farsi accompagnare durante una passeggiata in montagna, fra i boschi innevati di fresco o tra le conifere alpine

Non di rado quando m’inselvo mi faccio accompagnare dalla buona musica. Soprattutto quando riesco a cucirmi quei giorni di fila nei quali mi rintano in montagna da qualche parte, aderendo alle ombre degli alberi. Infatti, in diversi libri che ho cucito ho inserito dei consigli all’ascolto per le camminate, l’ho fatto ad esempio inchiostrando le perlustrazioni dei giardini storici in L’Italia è un giardino (Laterza), visitando i grandi alberi delle città italiane ne I giganti silenziosi (Bompiani) o, ancora, decorando le meditazioni in bosco raccolte in Il sole che nessuno vede (Ediciclo) ed Interrestràre (Lindau). Come molti spiriti solitari ogni...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi