closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Economia

Bruxelles grazia Renzi. Per ora

Commissione Ue. Allarme sul debito, nessuna manovra bis. Piano di aggiustamento ad aprile. Dombrovskis e Moscovici: «L’Italia dovrà proseguire le riforme strutturali». In cambio, forse, la flessibilità sui conti pubblici chiesta da tempo. Continua la battaglia sui decimali

La Commissione europea invierà una lettera al governo italiano sui conti pubblici. L'iniziativa interesserà i paesi che rischiano una «deviazione» significativa dal percorso penitenziale di avvicinamento agli obiettivi di bilancio a medio termine. Il governo dovrà rispettare gli obiettivi di deficit definiti e dovrà procedere sul percorso delle «riforme strutturali». Per sostenere lo sforzo sarebbero concessi i margini di flessibilità sui conti pubblici per finanziare gli investimenti. Agli 11 paesi europei presi di mira dalla Commissione «vogliamo dare un segnale, un allarme» ha detto il vicepresidente della Commissione Ue Valdis Dombrovskis. Per l’Italia «c'è un chiaro bisogno di sforzi per...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.