closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Brucia ancora un ospedale, Romania in ginocchio

Quarta ondata. Il sistema sanitario non regge più, le terapie intensive sono al collasso mentre ieri si è verificato il quarto incendio in un reparto Covid. Il governo chiede aiuto all’Unione europea. E le vaccinazioni vanno a rilento con la complicità della chiesa ortodossa

I vigili del fuoco intervenuti per spegnere l’incendio nell’ospedale di Ploiesti in Romania

I vigili del fuoco intervenuti per spegnere l’incendio nell’ospedale di Ploiesti in Romania

Ottomila casi al giorno con un tasso d’incidenza del 10%, solo il 40% della popolazione vaccinato, terapie intensive al collasso e, ieri, il quarto incendio in un reparto Covid chiusosi con la morte di due pazienti e l’intossicazione di un’altra decina di malati nell’ospedale di Ploiesti, cittadina a 60 km a nord di Bucarest. La quarta ondata del Covid ha travolto il già traballante sistema sanitario rumeno, costringendo il sottosegretario Raed Arafat, responsabile della gestione della pandemia assieme al medico militare Valeriu Gheorghita, a chiedere a gran voce un supporto all’Unione europea, appello cui hanno risposto l’Italia e l’Olanda inviando...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.