closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

«Brother’s Keeper», come sopravvivere nel collegio della «tradizione»

Berlinale 71. Nel programma di Panorama l'esordio di Ferit Karahan

Cosa spinge il piccolo Yusef a preoccuparsi tanto dell'amico? Gli vuole bene, e sa che lì dove sono non è facile cavarsela. La mattina aveva male alla testa, e da allora giace immobile mentre gli adulti sembrano non curarsene. Forse è stata la doccia gelida inflitta come punizione il giorno prima da uno degli insegnanti perché i ragazzini litigavano? O l'alimentazione di sbobbe immangiabili? O il freddo del riscaldamento che non funziona mai e che gela serrature e vetri in quel paesaggio nevoso? Non siamo in un carcere per minori e nemmeno in un orfanotrofio, quello in cui la storia...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi