closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Brevi dal mondo: Messico, Stati uniti, Kashmir

Internazionale. Fidel Ávila, il primo giornalista ucciso in Messico nel 2020. Gli Usa lo rifiutano, richiedente asilo si toglie la vita. Kashmir, un tour per diplomatici nella repressione

Una famiglia di migranti al confine Usa-Messico

Una famiglia di migranti al confine Usa-Messico

Fidel Ávila, il primo giornalista ucciso in Messico nel 2020 Si apre come si è chiuso il nuovo anno per i giornalisti messicani: con la prima vittima. Il corpo di Fidel Ávila è stato ritrovato mercoledì nello Stato di Michoacán vicino a una discarica, crivellato dai colpi di pistola. Quarantenne, lavorava per una radio. Così il Messico conferma i dati che lo indicano come uno dei paesi al mondo più pericolosi per i giornalisti: secondo il Committee to Protect Journalists nel 2019 sono stati uccisi 11 reporter, di cui cinque come rappresaglia per il loro lavoro. *** Gli Usa lo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.