closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Breve storia di una Superpotenza che perde sempre

Il grande inganno. L'ultima vera vittoria dell'esercito statunitense risale al 15 agosto 1945, contro il Giappone imperiale e militarista

Foto Ap

Foto Ap

Domenica scorsa, 15 agosto, è caduto il settantaseiesimo anniversario dell’ultima vittoria militare degli Stati Uniti, quella contro il Giappone imperiale e militarista. Da allora, per tre quarti di secolo, l’America non ha più vinto una guerra vera, malgrado il suo statuto di superpotenza e le incalcolabili spese militari dedicate a questo scopo. Incredibile, vero? Eppure le immagini di questi giorni dall’Afghanistan non dovrebbero sorprendere perché esistono dozzine di libri sul fatto che il Pentagono è la macchina da guerra meno efficiente del pianeta, quanto meno nel rapporto qualità-prezzo. Bastava guardare alle date per capirlo: nel 1950 gli Stati Uniti intervengono...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.