closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Brahim Ghali per Madrid è un uomo libero, Marocco furioso

Il caso del leader saharawi accolto in Spagna per motivi umanitari. Peggiora la crisi diplomatica tra i due Paesi, ma per la giustizia iberica non ci sono prove che ne giustifichino «la detenzione o la limitazione della circolazione»

Una giornalista del canale marocchino ChoufTV di fronte all'ospedale spagnolo in cui è ricoverato il presidente della Repubblica araba saharawi democratica

Una giornalista del canale marocchino ChoufTV di fronte all'ospedale spagnolo in cui è ricoverato il presidente della Repubblica araba saharawi democratica

«Va tutto male tra Rabat e Madrid e la crisi diplomatica potrebbe peggiorare», avverte il ministro degli Esteri marocchino Nasser Bourita, per il quale la crisi causata dall'accoglienza di Brahim Ghali, presidente della Repubblica araba saharawi democratica (Rasd) e segretario generale del Fronte Polisario, «non migliorerà» con il suo rientro nei territori liberati della Rasd. In un’intervista rilasciata all’Afp Bourita ha invitato la Spagna ad evitare di consentire a Ghali «di tornare a casa, aggirare la giustizia spagnola, ignorare le accuse che lo vedono coinvolto. Sarebbe - ha detto Bourita - una conferma della volontà di Madrid di aprire una...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi