closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Bpel, l’assedio degli obbligazionisti

Banche. In Corso Italia, davanti alla sede centrale di Banca Etruria e del Lazio, la protesta di un centinaio di clienti spennati dal decreto "salvabanche". Lanci di uova e tentativi di entrare nel sancta sanctorum dell'istituto di credito: "Rivogliamo tutti i soldi che ci avete rubato".

La protesta dei clienti truffati

La protesta dei clienti truffati

Il traffico nella centralissima Corso Italia bloccato dalla polizia municipale, con la conseguente paralisi di mezza città. Forze dell'ordine discrete, ma presenti e pronte a intervenire. Fotografi e telecamere ovunque. Feste natalizie così ad Arezzo non si erano mai viste. Né era immaginabile, appena qualche anno fa, che l'epicentro della giornata di ordinario caos fosse Banca Etruria, con la sua sede centrale civilmente assediata da un centinaio di obbligazionisti e azionisti spennati dal decreto “salvabanche” del governo. “Rivogliamo tutti i soldi che ci avete rubato”, c'è scritto su uno dei tanti cartelli issati dai manifestanti, arrivati da Umbria e Toscana...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.