closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Europa

Bosnia, la nuova rotta dei migranti spaventa l’Ue

Balcani. Più di 4..000 arrivi dall’inizo dell’anno. Sarajevo minaccia di chiudere i confini e accusa l’Europa: «Lasciati soli a gestire la crisi»

«Quello dei migranti non è un problema balcanico ma europeo e l’Ue deve essere coinvolta di più». Mentre il ministro per la Sicurezza bosniaco Dragan Mektic rivolgeva venerdì scorso il suo (per ora) inutile appello a Bruxelles, nei giardini che si trovano nel centro storico di Sarajevo un nutrito gruppo di poliziotti procedeva allo sgombero della tendopoli nella quale per settimane hanno trovato rifugio centinaia di profughi, alcuni dei quali sono stati trasferiti in un campo a nord di Mostar. «Non ci sono stati incidenti o violenze, le persone sono partite volontariamente», ha assicurato all’agenzia France press Peter Van Der...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi