closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Bombe saudite sui pescatori di Hodeidah: almeno 60 morti

Yemen. Colpiti anche un mercato del pesce e l'ospedale. Dal 2015 la coalizione guidata da Riyadh ha cancellato due secoli di storia del porto: 37mila persone hanno perso il lavoro, migliaia le imbarcazioni ferme sostituite dai pescherecci emiratini ed egiziani

Raid saudita di fronte all’ospedale Al-Thawra di Hodeidah

Raid saudita di fronte all’ospedale Al-Thawra di Hodeidah

Almeno 60 morti, forse 70, oltre 100 feriti: è il bilancio dell’ultimo bombardamento saudita sulla città costiera yemenita di Hodeidah, giovedì. Visti i target, ancora più odioso: l’ospedale al-Thawra (rivoluzione, in arabo), il porticciolo dei pescatori, un mercato del pesce. Le ambulanze hanno fatto la spola per ore, per trasportare i feriti ed evacuare i pazienti dell’ospedale. «Abbiamo assistito a un crimine brutale»: alza la voce Taha al-Mutawakil, ministro dalla Salute dell’amministrazione dei ribelli Houthi, che controllano Hodeidah dal 2014, mentre racconta delle difficoltà nel trasferire i feriti in altre province, le stesse difficoltà riportate dalla Croce Rossa che opera...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.