closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Bombe russe e francesi, civili in fuga da Raqqa

Siria. Al Nusra si complimenta per gli attacchi di Parigi e Beirut, timori di un fronte unico jihadista. E mentre il Medio Oriente si frammenta, Londra pensa ai raid e Mosca ad allearsi con Parigi

Bombe russe in Siria

Bombe russe in Siria

La gente di Raqqa è di nuovo in fuga. Stavolta dalle bombe francesi: i raid non avrebbero provocato morti, né civili né islamisti, ma molti di quelli rimasti a vivere nell’autoproclamata capitale del califfato hanno cercato riparo nelle campagne. Sanno che è solo l’inizio: «Questa città è il palcoscenico della vendetta internazionale», dicono alcuni residenti a Syria Direct. Le prime bombe mandate dal presidente Hollande in risposta alle stragi di Parigi hanno fatto saltare l’elettricità, dice il gruppo “Raqqa is being slaughtered silently”, anche se è difficile stimare i danni a causa delle difficoltà a muoversi. «Tutti devono sapere che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi