closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Bombe italiane sullo Yemen, sì all’indagine su Rwm e Uama

Italia/Arabia Saudita. Una famiglia sterminata nel 2016 da un ordigno prodotto a Domusnovas, il gip di Roma rigetta l’archiviazione per l’azienda sarda e l’Autorità della Farnesina. I nuovi dati: 233mila vittime di guerra, 83 miliardi in armi dall’Europa all’Arabia saudita

Protesta contro la Rwm per la vendita di armi ai sauditi

Protesta contro la Rwm per la vendita di armi ai sauditi

L’8 ottobre 2016 gli yemeniti sapevano già riconoscere il fischio delle bombe sganciate da un caccia. Era trascorso ormai un anno e mezzo dall’inizio dell’operazione a guida saudita contro lo Yemen. L’avevano ribattezzata «Tempesta decisiva», si aspettavano una guerra lampo, ma Riyadh e i suoi alleati (dagli Emirati all’Egitto) hanno trovato – così dicono in tanti – il loro Vietnam. QUEL GIORNO, alle 3 di notte, il villaggio di Deir Al-Hajari, nel nord-ovest del paese, vide cadersi sopra le bombe sganciate da un caccia saudita. Una casa rasa al suolo, una famiglia sterminata: la madre incinta, il padre e i...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi