closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Bombe egiziane sui civili, la Francia sapeva dal 2016

Nord Africa. Dopo le rivelazioni di Disclose si apre il dibattito nel paese: numerose le vittime nei raid dell'Egitto contro trafficanti e migranti. Ma è difficile che Parigi cambi registro: Il Cairo è il suo terzo acquirente di armamenti

Il presidente egiziano al-Sisi accolto all'Eliseo da Macron lo scorso 12 novembre

Il presidente egiziano al-Sisi accolto all'Eliseo da Macron lo scorso 12 novembre

La guerra al terrorismo «giustifica» molte derive. Dal 2016 e fino al 2019, la Francia ha venduto all’Egitto un aereo di tipo Merlin III e dei sistemi di intercettazione sofisticati, collaborando al loro suo, con l’invio sul posto di quattro militari e sei ex soldati riconvertiti nel civile, che operavano per una società lussemburghese, Cae Aviation. La missione Sirli, che prevedeva operazioni di riconoscimento aereo lungo la frontiera tra Egitto e Libia, era stata decisa dall’allora ministro della Difesa, Jean-Yves Le Drian (oggi agli Esteri), e il suo omologo egiziano Sedki Sobhi, quattro anni dopo la caduta di Gheddafi, per...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.