closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Editoriale

Boldrini e i primitivi

Laura Boldrini, presidente della Camera

Il fatto che il cerimoniale dei palazzi preveda, a scelta dell’autorità, la presenza di consorti e fidanzate – o figlie, come succedeva a un ex capo dello Stato – non ha mai suscitato curiosità nelle nostre caverne. Il fatto che alla cerimonia in onore di Mandela, a Johannesburg, la presidente della Camera Laura Boldrini – ospite di Letta – avesse a fianco il compagno, tanto quanto Letta aveva a fianco sua moglie, ha scandalizzato i moralizzatori degli altri e i loro giornali. Non è un problema di spese aggiuntive, si precisa – non ce ne sono state. E no, infatti. Il problema è che nelle occasioni ufficiali va bene esibire mogli, fidanzate e perfino mariti.
Compagni no.

  • Alberto Capece Minutolo

    Perché continuate a difendere l’indifendibile, tra l’altro usando un argomento da arrampicata sugli specchi uscito fuori dalle alte cervici dello staff boldriniano, quello stesso che ha fatto fare ore di anticamera ad ad Aun San Suu Kyi? Letta è andato come rappresentante dell’Italia, la Boldrini i suoi e la sua scorta si sono intrufolati senza titolo e senza invito per farsi una gita, quindi il compagno, marito o chiunque sia è solo una cortina per nascondere usi e costumi della razza padrona. La Boldrini è una tipica espressione del notabilato di provincia, stizzosa e mediocre. Fatevene una ragione.

  • Chiara

    La Boldrini che ha lavorato all’ONU, alla FAO, che ha viaggiato parecchio in Africa e altre regioni problematiche partecipa alla cerimonia in onore di Mandela per fare una gita con il suo compagno? 😀 ma il senso del ridicolo, signor Alberto Capece Minutolo, dove l’ha lasciato? 😀 Saluti!

  • http://about.me/adriano.esposito Adriano G. V. Esposito

    Bertolaso ha lavorato all’UNICEF, perché non è stato mandato anche lui?

  • Vilmo

    Già uno che posta una foto del genere dovrebbe tacere. Se poi da ad altri del “notabilato di provincia” con un doppio cognome da marchese del grillo dei poveri, allora non ci siamo proprio…

  • Chiara

    Forse perché Bertolaso ora non ha nessuna carica istituzionale ed è,
    invece, rinviato a giudizio? Ad ogni modo si rilegga il mio post Adriano
    G.V. Esposito e capirà che il riferimento agli impegni antecedenti a
    quello di presidente della camera aveva come unico scopo il mostrare che
    la presenza di Boldrini alla cerimonia era giustificata anche senza
    considerare l’attuale incarico e che una persona di questo livello non
    ha certo bisogno di una visita ufficiale per fare una gita fuori porta
    con il suo compagno.
    I problemi di Laura Boldrini sono due: che è
    donna e che sta facendo molto più di quanto fece Bertinotti quando ebbe
    lo stesso incarico un po’ di anni fa. In una nazione culturalmente
    sessista come l’Italia essere donna moderna, autonoma e competente, ed
    agire di conseguenza, è un peccato imperdonabile. A cui si aggiunge
    l’ignoranza e la totale assenza di consapevolezza di sé per cui in
    Italia non abbiamo avuto movimenti di protesta come Occupy Wall Street o
    gli Indignados ma ci ritroviamo “I forconi”.
    Certo che, più non si ha niente da dire e più ci si firma con altisonanti nomi doppi o tripli! 😀
    Ad
    ogni modo questa è la mia ultima risposta a commenti di questo tipo,
    sono solo perdite di tempo. La pensate così? Bene, andate a commentare
    da Grillo o da quelli del Fatto, mi sembrano più consoni alle vostre
    idee. Il problema forse è che lì non vi si nota, e allora venite a
    commentare qui per avere i vostri 2 minuti di attenzione.
    Per quanto mi riguarda non ho intenzione di perdere più tempo di quanto abbia già fatto ora rispondendo non ad argomenti ma a provocazioni.
    Saluti

  • http://about.me/adriano.esposito Adriano G. V. Esposito

    – Chiara, era una battuta. Era per dire che si trova sempre qualche “legame” per andare al funerale di “qualcuno”.

    – Per quanto riguarda l’accusa di genere, non credo che la critica sia stata mossa perché è donna, ma perché la gente è stufa di vedere politici che con stipendi da 10.000 euro al mese si fanno pagare viaggi a destra e a manca. Anche se istituzionali. Ci vuole moderazione. Se davvero siamo in tempo di crisi basta UN esponente della Repubblica, pagato dai cittadini. Gli altri se vogliono vanno da soli.

    – Purtroppo mi chiamo Adriano Giovanni Vito.

  • antonino giorgianni

    non si discute che la Boldrini poteva presenziare,ma la compagnia no.Ha dato un pessimo esempio,non certo da compagna

  • battistino

    Non pensavo che il qualunquismo avesse attecchito anche nei lettori del Manifesto, quindi mai più presenze di capi di stato o ministri o rappresentatnti delle camere, a seconda di come lo stato decide sia la rapprentanza. Certe volte mi chiedo, ma quando certe persone scrivono certe cose, la connessione dita cervello è ancora fattiva o non esiste più. Ah poi del fatto che Marchionne guadagno all’ora il pari di 100 stipendi di un precario, maccchi sennne ffrreggga, noii siammo la gggente, non voi siote citrulli.

  • Federico_79

    Ma guarda che l’ articolo dice il contario, sta ironizzando sul moralismo.

  • http://about.me/adriano.esposito Adriano G. V. Esposito

    Ma Letta cazzo si ospita a destra e manca…