closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Boccoli d’oro e lotta di classe alla Semaine de la Critique

Cannes 74. Presentati nella sezione speciale «Petite Nature» di Samuel Theis e «Adieu Philippines» di Jacques Rozier

Una scena da «Petite Nature» di Samuel Theis

Una scena da «Petite Nature» di Samuel Theis

Cosa si chiede alla Semaine de la critique? Per quale motivo tanti spettatori si accalcano ogni anno nel punto più lontano della Croisette per vedere film di registi non (ancora) conosciuti ? Nata come un secondo spazio alternativo alla competizione ufficiale, più tardi affiancata dalla Quinzaine des réalisateurs, la «Semaine» tocca quest’anno le 60 edizioni. Sarà anche l’ultima con il critico e ex redattore capo dei Cahiers du cinéma Charles Tesson che è nato solo otto anni prima della Semaine e che la dirige dal 2011. La missione di questa sezione è da sempre quella di scoprire e far conoscere...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.