closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Bo Xilai ammette alcune accuse minori

Bo Xilai all'apertura del processo a Jinan

Bo Xilai all'apertura del processo a Jinan

Per un anno e mezzo si è speculato, immaginato scenari e dialoghi, scontri e sotterfugi, sugli eventi che seguirono la morte dell’uomo d’affari inglese Neil Heywood. Allora, un anno e mezzo fa nel breve giro di alcuni mesi, la sua morte – avvenuta nel novembre del 2011 in un albergo di Chongqing - segnò la vita del dirigente del Partito comunista più in vista, Bo Xilai, messo sotto indagine dall’ufficio disciplinare del Pcc, espulso e infine indagato, e della moglie, Gu Kailai, già condannata per l’omicidio dell’uomo inglese. L’uomo al centro del giallo, colui che diede vita a tutto lo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi