closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp

Giuseppe Acconcia (Salerno, 1981) è un giornalista, scrittore e ricercatore italiano. Si occupa di movimenti sociali e giovanili, democratizzazione e politiche del lavoro. È ricercatore per le Università di Milano (Bocconi e Cattolica), è stato borsista di ricerca all'Università di Pavia e dottorando al Goldsmiths College di Londra. Si è laureato in Economia politica all'Università Bocconi di Milano con una tesi sul movimento riformista iraniano, ha conseguito un Master in Middle Eastern Politics alla School of Oriental and African Studies (SOAS) di Londra con tesi sul ruolo dei militari in politica in Medio Oriente. È membro del comitato scientifico della Fondazione per l'Ambiente (Torino), della Società italiana di Studi sul Medio Oriente (Sesamo), della Middle East Studies Association (MESA) e della British Society for Middle Eastern Studies (BRISMES). Dal 2006 Giuseppe Acconcia ha scritto cronache per i quotidiani La città (Gruppo L'Espresso) e Metrovie (inserto campano de il manifesto). Tra il 2008 e il 2011 ha scritto critiche teatrali per il quotidiano La Sicilia. Giornalista professionista dal 2013, è stato corrispondente da Londra per il manifesto tra il 2012 e il 2014. Ha lavorato nella cooperazione euro-Mediterranea, per il premio Sakharov (Parlamento europeo), l'Istituto Affari Internazionali (IAI) e l'Università americana del Cairo. Ha intervistato tra gli altri l'ex presidente egiziano Mohamed Morsi, i comandanti delle Unità di protezione popolare curda maschili e femminili (YPG e YPJ), i filosofi Samir Amin e Noam Chomsky, gli storici e studiosi Ilan Pappé e Olivier Roy, il premio Nobel per la Pace Shirin Ebadi. Tra i primi giornalisti occidentali ad entrare in una città occupata dallo Stato islamico (ISIS) da oltre un anno, ha realizzato reportage dal cantone di Kobane nel Kurdistan siriano e sulla liberazione di Tel Abyad da parte dei combattenti curdi. Ha realizzato reportage da Mahalla al-Kubra, Assouan, Suez, dal Sinai, al confine libico-egiziano, in Kurdistan, in Iran, nelle moschee milanesi, ha coperto il contenzioso sul nucleare iraniano, la crisi libica, le rivolte egiziane del 2011, il golpe egiziano del 2013 e il massacro di piazza Rabi'a al-'Adawiyya. Ha coperto le elezioni parlamentari turche del 2015 e la vittoria del Partito Democratico dei Popoli (Hdp) da Diyarbakir e le indagine sull'omicidio di Giulio Regeni. Ha scritto anche per The Independent, Le Monde diplomatique, Al-Ahram weekly, Xinhua News Agency, Adnkronos, Linkiesta e openDemocracy. È stato intervistato dai principali media mainstream italiani e internazionali (Rai, New York Times, al-Jazeera). Ha partecipato a Festival, giurie e conferenze internazionali (Austria, Belgio, Olanda, Turchia, Palestina, Irlanda, Gran Bretagna, Italia, Slovenia). I suoi articoli sono stati tradotti in inglese, francese, spagnolo, tedesco, turco, arabo, cinese, portoghese, polacco. È autore de "Il grande Iran" (Exorma, 2016) con prefazione di Muhammad Tolouei, "Liberi tutti" (Oedipus, 2015), "Egitto. Democrazia militare" (Exorma, 2014) con prefazione di Sonallah Ibrahim, “La primavera egiziana” (Infinito, 2012) con prefazione di Massimo Cirri, Vincenzo Nigro e “Un inverno di due giorni” (Fara, 2007). Vincitore dei premi Castellano e Giornalisti del Mediterraneo 2013, ha scritto con i migranti di Apollo 11, realizzato il documentario radiofonico per Radio3Rai “Il Cairo dalle strade della rivoluzione” e collaborato alla drammaturgia di “Pictures from Gihan” dei Muta Imago. Pubblicazioni The Youth Guarantee in Milan and Naples (Palgrave, 2016) The Shrinking Independence of the Egyptian Labor Unions (Carnegie, 2016) Il gas al centro del Mediterraneo (Agi, 2016) La lotta per la sopravvivenza della Federazione egiziana dei sindacati indipendenti (Euronomade, 2016) Iran, la vittoria moderata e la fine delle sanzioni (Il Mulino, 2016) Iran, voto di primavera (East, 2016) Egitto, tra nazionalismo e diritti tornano le proteste (Ispi, 2016) Regeni: victim of a regime of fear (Opendemocracy, 2016) Egitto, un canale di riscossa per i faraoni (Oil, 2016) Restaurazioni (Nigrizia, 2016) Giulio Regeni (Nazione Indiana, 2016) Garanzia giovani, tempo di bilanci (Sbilanciamoci, 2015) Anime e petrolio l'essenza dell'economia tribale (East, 2015) Il Kurdistan non è vicino (Limes, 2015) La Repubblica di Rojava (East, 2015) Sinistra, movimenti e guerre in Medio Oriente (Euronomade, 2015) La repressione degli omosessuali in Egitto dopo il colpo di stato militare (Sicilia Queer filmfest, 2015 - catalogo della manifestazione) L'inquiétude des coptes d'Égypte (Réforme, 2015) Iran, a country on the test bench (Oil, 2015) La Libia, fra petrolio, migranti e jihad (Il Mulino, 2015) The weight of the oil fall on the Iranian economy (Oil, 2015) Al-Sisi attacca la Libia: tra show pre-elettorale e strategie militari (Ispi, 2015) A rose is still a rose (Nazione indiana, 2015) Kurds of Syria, H. Allsopp (Le Monde diplomatique, 2014) Il dragone cinese conquista l'Egitto (Il Reportage, 2014) Iran: oltre gli attacchi di Isfahan, tra proteste e responsabilità dei paramilitari (Ispi, 2014) La "sinistra" egiziana: tra boicottaggio, voto di protesta e sostegno a Sisi (Ispi, 2014) Mahienour el-Masry: a workers revolutionary (Opendemocracy, 2014) The effects of the Iraqi crisis and the nuclear agreement with Iran (Oil, 2014) L'Egitto di al-Sisi (Il Mulino, 2014) La politica estera iraniana e l’accordo sul nucleare (Il Mulino, 2014) In Iran la primavera della musica (Il giornale della musica, 2014) La rivincita delle opposizioni: laiche, giovanili, nasseriste e ancora frammentate (Ispi, 2014) The Arab Uprisings, J. Gelvin (Le Monde diplomatique, 2013) Gli effetti controversi delle sanzioni internazionali sull’economia iraniana (Oil, 2013) Egitto: il massacro di Port Said nasconde lo scontro tra stato e società (Ispi, 2013) Egypt's new interim government is not a leftist coalition (Opendemocracy, 2013) Egitto-Iran, prove di riavvicinamento (Papers of dialogue, 2013) La finanza islamica in Egitto (Oil, 2013) Al Cairo la primavera del rap (Il giornale della musica, 2013) Iran, la svolta moderata (Il Mulino, 2013) Egitto: laica e nazionalista, l’opposizione al neo-eletto presidente si organizza (Ispi, 2012) Egitto: la nuova Costituzione e il potere dell’esercito (Ispi, 2012) Egitto: “Libertà e giustizia”, correnti di partito e alleanze di governo (Ispi, 2012) Shafiq contro Mursi: gli errori dei Fratelli musulmani e il successo socialista (Ispi, 2012) The Jordanian monarchy on the eve of political reforms (Medalics, 2012) La doppia verità siriana: tra primavere arabe e propaganda di regime (Ispi, 2011) Curfew nights (Al Ahram weekly, 2011) Matters of the ear (Al Ahram weekly, 2011) The Youth of the Revolution (The Independent, 2011) The Mevlevi's House (Al Ahram weekly, 2010) Outings of the Old days (Al Ahram weekly, 2010) From Port Said to South America (Al Ahram weekly, 2009) Il governo di Mubarak e il referendum antidemocratico (Affarinternazionali, 2007) The Autonomous Identity of the Lebanese Shiite Community (The International Spectator, 2007) Lo stato incerto dell’infinito conflitto israelo-palestinese (Affarinternazionali, 2006) L’Italia iperattiva che cerca il dialogo con Teheran (Affarinternazionali, 2006) Opere Liberi tutti (Oedipus, 2015) La Pedamentina (Slow words, 2015) Egitto. Democrazia militare (Exorma Edizioni, 2014) Telefono pubblico (Slow Words, 2014) Buona la prima 2013 (Il Manifesto, 2013) Pictures from Gihan (Muta Imago, 2013) Il Cairo dalle strade della rivoluzione (Radio3, 2012) La primavera egiziana (Infinito, 2012) Dialoghi con Leucò (Gesualdi-Trono, 2008) Il dannato ragionevole (Portico 47, 2008) Cittazioni (Portico 47, 2008) Un inverno di due giorni e altri racconti (Fara, 2007) Centro di poesia temporaneo (Portico 47, 2007)

Sito Web
http://stradedellest.blogspot.it
Twitter
stradedellest