closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

«Biotestamento, legge barocca che rischia di vanificare le Dat. E fare peggio della 194»

Intervista. Parla la bioeticista Chiara Lalli: «L’unica cosa da ribadire è la risposta ad una sola domanda, che è sempre la stessa: chi decide? L’impianto normativo cambia a seconda di come varia la risposta»

Una legge «troppo barocca che in qualche modo mira a depotenziare la volontà del paziente». Il testo licenziato ieri dalla Camera non soddisfa pienamente Chiara Lalli, bioeticista e saggista che da pochi mesi ha pubblicato per Mondadori il suo ultimo libro, scritto a quattro mani con Gilberto Corbellini: «Bioetica per perplessi». Le modifiche apportate ieri in Aula, poi, con gli ultimi emendamenti che vanificano le Dat quando «manifestatamente inappropriate» agli occhi dei medici, sono per la filosofa «una trappola meravigliosa». Obiezione di coscienza come per la legge 194? «No, peggio», risponde Chiara Lalli. Professoressa, era davvero utile e necessaria una...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.