closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

Billie Eilish, tanti follower non fanno un best-seller

Express. La lezione imparata dalle casa editrici: pubblicare libri di celebrità non assicura vendite eccezionali

Billie Eilish

Billie Eilish

Chiunque abbia lavorato per più di cinque minuti in una casa editrice sa che un best-seller non si costruisce a tavolino. Certo ci sono libri che partono avvantaggiati e corrispondono alle aspettative, ma si tratta quasi sempre di opere scritte da maratoneti della scrittura, capaci di raccogliere intorno a sé, titolo dopo titolo, un pubblico vasto e fedele, pronto a scaraventarsi in libreria non appena esce un loro nuovo volume. Guai però a pensare che la celebrità sia garanzia sufficiente per vendite eccezionali, soprattutto se la celebrità si misura sulle migliaia o i milioni di followers. Se n’è accorta da...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.