closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Biden sanziona Mosca per salvare MbS, ma non abbocca nessuno

Stati uniti/Arabia saudita. Il presidente introduce nuove misure contro la Russia per l’arresto di Navalny, sperando di frenare le critiche per la «grazia» al saudita. «Gli Usa non hanno mai sanzionato leader stranieri», dice la sua addetta stampa. Non è vero. E la lista è lunga

2015, l’allora vice presidente Biden se la ride mentre Obama intrattiene re Salman nello Studio ovale

2015, l’allora vice presidente Biden se la ride mentre Obama intrattiene re Salman nello Studio ovale

Negli Usa continua la pioggia di critiche su Joe Biden, provenienti da alcuni rappresentanti democratici, causate della decisione di non imporre sanzioni dirette al principe ereditario dell’Arabia saudita Mohammed bin Salman (MbS), nonostante l’intelligence statunitense abbia dichiarato che il suo ruolo nell’uccisione del giornalista Jamal Khashoggi è stato centrale. L’amministrazione Biden si è limitata a imporre restrizioni sui visti per 76 cittadini sauditi ma nell’elenco non è incluso il principe. L’addetta stampa della Casa bianca Jen Psaki ha specificato che Biden ha intenzione di «ricalibrare» il rapporto con Riyadh, anche ponendo fine al sostegno alla guerra saudita in Yemen. Psaki...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi