closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Biden, 100 giorni da Trump su Cuba

La Casa bianca e l'America Latina. Tutte le 240 misure e sanzioni imposte dalla precedente amministrazione contro l'Avana restano in vigore, a conferma che la dottrina Monroe è nel dna dei presidenti Usa

Santa Clara, Cuba, 25 aprile 2021, una protesta a cavallo contro l'embargo Usa

Santa Clara, Cuba, 25 aprile 2021, una protesta a cavallo contro l'embargo Usa

Joe Biden, nel suo discorso al Congresso, avrà pure, come ha scritto Fabrizio Tonello, segnato una svolta dal neocentrismo di Obama e Bill Clinton. Ma ha purtroppo confermato che la dottrina Monroe e del «destino manifesto» (di superiorità degli Usa) è nel dna dei presidenti Usa. In campagna presidenziale Biden aveva detto che avrebbe eliminato la politica fallimentare di Trump verso Cuba (e in generale l’America Latina). Nella piattaforma del Partito democratico aveva messo in chiaro che tali cambiamenti sarebbero stati «rapidi» in quanto un presidente può togliere con un tratto di penna le misure presidenziali del suo predecessore (oltre...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi