closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Cultura

«Bibliothèques Bleues», storie ad alta voce e libretti per imparare a leggere

MOSTRE. Una esposizione presso il Centre de Conservation et Ressources (Ccr) di Marsiglia, antenna del Musée des civilisations de l’Europe et de la Méditerranée (Mucem), curata da Sophie Bernillon ed Elisa Marazzi

ABC de Polichinel, monographie imprimee de Pellerin Cie a Epinal fin du 19e siecle (Mucem, Marianne Kuhn)

ABC de Polichinel, monographie imprimee de Pellerin Cie a Epinal fin du 19e siecle (Mucem, Marianne Kuhn)

Cosa leggevano i bambini in Francia tra XVII e XIX secolo? A questa domanda hanno risposto Sophie Bernillon ed Elisa Marazzi, curatrici di Bibliothèques Bleues, una graziosa mostra andata silenziosamente in scena durante il secondo confinamento presso il Centre de Conservation et Ressources (Ccr) di Marsiglia, antenna del Musée des civilisations de l’Europe et de la Méditerranée (Mucem). Bernillon dirige dal 2012 l’insieme delle biblioteche del vivace e popolarissimo museo marsigliese e lavora all’incremento e alla valorizzazione di un fondo che consta attualmente di circa 150mila volumi. Una delle collezioni più ricche riguarda la «Biblioteca blu» ovvero una serie di...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi