closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Berlusconi, l’uso personale della giustizia europea

Diventato un pregiudicato a seguito di condanna definitiva per frode fiscale, il senatore Silvio Berlusconi si è affaticato nel cercare un rimedio giuridico ai due effetti della sentenza: l’esecuzione della pena detentiva e l’interdizione dai pubblici uffici. In questa affannosa ricerca, il diritto ha smesso di essere norma generale e astratta, retta da un principio di legalità costituzionale teso a garantire l’eguaglianza di tutti davanti alla legge. E’ apparso semmai come il cilindro magico dal quale estrarre, di volta in volta, il coniglio del giusto colore: grazia, commutazione di pena, amnistia, indulto, revisione del giudicato, ricorso alla Corte europea dei...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi