closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Politica

Berlusconi, il primo dilettante della politica. Mattatore del teatrino

Gli 80 anni. È stato uomo di televisione, e ancora lo è. Non ha venduto solo programmi, pubblicità e un partito. Ha venduto una visione del mondo, facendosela pagare in voti sonanti

Silvio Berlusconi, in una foto del 2004,  nello studio di

Silvio Berlusconi, in una foto del 2004, nello studio di "Porta a Porta" davanti al plastico del Ponte sullo Stretto

Ottanta candeline, e a guardarla con la lente deformante del giornalismo politico dovrebbe trattarsi di una mesta ricorrenza. Silvio Berlusconi, l’uomo che ha segnato un ventennio come uno solo prima di lui nella storia patria, è ridotto al rango di comprimario. Il suo partito è in pezzi. Il piatto piange, gli stipendi latitano, i licenziamenti diluviano. La potente e improbabile coalizione che per due decenni si era tenuta insieme solo in virtù della sua presenza è polverizzata in una marea di frammenti impegnati in guerriglia permanente. Eppure chi lo ha incontrato in questi tempi grami lo racconta entusiasta e carico...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi