closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

«Bene la riconciliazione ma nuovo governo nasce per opportunismo politico»

Intervista. Parla l'analista e attivista dei diritti umani Omar Barghouti:«La fine della divisione tra Gaza e Cisgiordania è importante ma non può avvenire ad ogni costo, deve avere come scopo il conseguimento di risultati fondati su principi comuni a tutti i palestinesi»

L'analista politico e attivista dei diritti umani Omar Barghouti

L'analista politico e attivista dei diritti umani Omar Barghouti

La nascita del governo palestinese di unità nazionale e la fine della spaccatura politica tra la Cisgiordania sotto il controllo del presidente Abu Mazen e la Striscia di Gaza nelle mani del movimento islamico Hamas, è stata accolta con soddisfazione dalla popolazione dei Territori occupati. Erano in migliaia ieri pomeriggio riuniti in ristoranti e caffè a seguire la diretta televisiva da Ramallah della cerimonia di giuramento del esecutivo. Intervistati dalle televisioni di tutto il mondo, tanti palestinesi hanno espresso l’auspicio che la riconciliazione tra Fatah e Hamas sfoci in una nuova stagione per la politica nazionale. L’euforia generale non ha...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi