closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Commenti

Bene la cittadinanza italiana. Ma non sia un alibi

Patrick Zaki. Questa iniziativa non può risolvere da sola il problema della sua detenzione arbitraria e neppure quello del ruolo dell’Italia nel porvi fine. Il fatto che la vittima fosse cittadino italiano non ha impedito all’Egitto di ignorare platealmente le richieste di verità e giustizia sulla morte di Giulio Regeni

La proposta di attribuire la cittadinanza italiana a Patrick Zaki è un bel gesto politico. Non sarà facile darvi seguito. Immagino, se non altro, che si debba chiedere a Patrick (a chi per lui?) se accetta l’offerta, se dà il suo consenso … dal momento che la cittadinanza italiana non può essergli imposta. Ciò detto, è chiaro che questa iniziativa non può risolvere da sola il problema della sua detenzione arbitraria e neppure quello del ruolo dell’Italia nel porvi fine. Il fatto che la vittima fosse cittadino italiano non ha impedito all’Egitto di ignorare platealmente le richieste di verità e...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.