closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Visioni

Bellocchio a Cannes: «Grazie al mio cinema adesso mi sento libero, ma non assolto»

Cannes 74. Ai Rendez-Vous il regista di Bobbio racconta il suo ultimo film (il documentario «Marx può aspettare») e non solo, in attesa della Palma d'oro onoraria

«Non la considero un premio di risarcimento», ci tiene subito a precisare Marco Bellocchio: «La Palma d'oro d’onore mi rende felice, certo, ma io qui ho trovato sempre enormi soddisfazioni, tra cui la doppia Palma d'oro agli interpreti di Salto nel vuoto, Michel Piccoli e Anouk Aimee». AI RENDEZ-VOUS di Cannes, presso la Sala Buñuel, il regista piacentino parla di cinema e non solo, e ritorna sulla sua carriera cinquantennale, quest’anno celebrata sulla Croisette con il premio ad honorem che gli verrà consegnato durante la cerimonia di chiusura del festival e con la presentazione del suo nuovo film, il documentario...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.