closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Bazin, occhio primordiale

Riedito da Medusa «Il cinema della crudeltà» di André Bazin. Il volume fu allestito da Truffaut dopo la morte precoce del grande critico. Due i suoi veri eroi: von Stroheim e Buñuel

Luis Buñuel, «Los olvidados», 1951

Luis Buñuel, «Los olvidados», 1951

Un traveling sinuoso lascia sfilare in controtempo i palazzi dei cosiddetti beaux quartiers, va oltre il Trocadero e si arresta, come fosse una culla o un recinto incantato, proprio sotto la Torre Eiffel che già occhieggiava sullo sfondo da non meno di tre minuti: questa è la sequenza iniziale dei 400 colpi (1959), l’opera d’esordio di Francois Truffaut, ed è lì che in corsivo compare la dedica affettuosa per André Bazin scomparso appena quarantenne, di leucemia, poco prima si iniziasse la lavorazione del film. È noto che per Truffaut colui era stato un padre putativo e insieme il maestro che...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.