closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Battaglia cruciale per Azaz, Ankara bombarda e freme

Siria. Mosca rigetta le accuse sulla strage degli ospedali. La Turchia insiste per l’intervento di terra. Quarto giorno di raid aerei contro le postazioni kurde

L'ospedale di Medici Senza Frontiere bombardato a Idlib

L'ospedale di Medici Senza Frontiere bombardato a Idlib

«Qui non c’erano terroristi, né combattenti. C’erano bambini». Il giorno dopo le stragi negli ospedali di Azaz si contano i morti. Lo sgomento non se ne va, nonostante le barbarie di anni di guerra civile. Ma mai prima d’ora si era assistito a tanto, 50 civili uccisi in 4 ospedali colpiti in poche ore. Su chi sia l’autore dei massacri restano dubbi. Ci si rimpalla la responsabilità. Mosca, che lunedì non aveva commentato, ieri ha negato di essere la mano dietro le stragi: «Rigettiamo categoricamente le accuse - ha detto il portavoce del Cremlino Peskov -. Non accettiamo simili dichiarazioni...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.