closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
1 ULTIM'ORA:
Alias Domenica

Basquiat fra i Metallica e Instagram

Brett Gorvy, ex-capo mondiale dell'arte contemporanea di Christie's, vende un Basquiat da 24 milioni di dollari dal proprio profilo social, configurando una nuova antropologia del mercante

Jean-Michel Basquiat,

Jean-Michel Basquiat, "Profit I", 1982

New York: Brett Gorvy sta per salire su un aereo. È l’ex-capo mondiale dell’arte contemporanea di Christie’s. Va ad Hong Kong per una mostra della casa d’aste e trova il tempo di postare una foto su Instagram di un’opera che passa in vendita. È un dipinto di Jean-Michel Basquiat del 1982: c’è un campione di pugilato tutto rosso sul fondo giallo, si chiama Sugar Ray Robinson. Quando l’aereo atterra, dopo sedici ore, Gorvy riaccende il cellulare. Ha ricevuto tre diverse offerte per il dipinto, provenienti da collezionisti di stanza negli Stati Uniti, a Londra e in Asia. L’acquisto si svolge...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.