closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Internazionale

Basi militari e sale da tè, offensiva sanguinosa di Al-Shabaab in Somalia

Aumentano gli attacchi in vista del voto del 9 aprile. Il gruppo jihadista vuole «ricreare un califfato sulle ceneri del governo di Farmajo»

Mogadiscio, sul luogo di uno degli ultimi attentati compiuti da Al-Shabaab

Mogadiscio, sul luogo di uno degli ultimi attentati compiuti da Al-Shabaab

Nella mattinata di ieri i miliziani di Al-Shabaab, gruppo jihadista affiliato ad Al-Qaeda, hanno attaccato due basi militari dell’esercito somalo, causando almeno 47 vittime e decine di feriti. Due incursioni simultanee contro le basi di Bariire e Awdhigle - circa 100 Km a sud-ovest di Mogadiscio - più un terzo attacco contro un convoglio militare che stava sopraggiungendo dalla capitale somala in rinforzo ai militari attaccati. IL GENERALE Mohamed Tahlil Bihi, comandante delle forze di fanteria, ha confermato all'Associated Press «l’utilizzo di kamikaze per penetrare nelle basi e un violento scontro a fuoco, durato diverse ore, con pesanti perdite anche...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi