closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Alias Domenica

Baruchello, paesaggi invisibili e attività del verde

Gianfranco Baruchello, il duchampiano d'Italia. Tre oggetti per l'artista: la mostra «Greenhouse» a Milano, Galleria Massimo De Carlo; un saggio di Simona Ciglia e Carlotta Sylos Calò su arte e agricoltura; «Sogni», un diario illustrato di Michele Mari

Una delle sale dedicate a Gianfranco Baruchello nella mostra «Greenhouse» di Milano, galleria Massimo De Carlo

Una delle sale dedicate a Gianfranco Baruchello nella mostra «Greenhouse» di Milano, galleria Massimo De Carlo

"Scusate se vi disturbo, sono un pittore italiano e vorrei conoscere Marcel Duchamp». Così, un giorno, si presentò Gianfranco Baruchello a una tavolata di Milano. Quel giorno era l’11 settembre 1962 e, al pittore italiano, cambiò la vita. Sarà proprio Duchamp a dire, di lui, la cosa più importante: «fa dei grandi quadri bianchi, con delle cose piccole piccole che bisogna guardare da vicino". Se fare de visu l’esperienza dell’arte serve in genere ad apprezzarne lo spessore materiale, nel caso di Baruchello, piuttosto, vuol dire potersi avvicinare quanto serve alle sue superfici; e finalmente vederli, quei microscopici non-racconti, quegli «ambigrammi»...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.