closefacebookgpluslinkedinmailphotosearchsharetwitterwhatsapp
Italia

Baobab, sotto la pioggia i 300 transitanti sempre più soli

Campidoglio. Manca latte, cibo, bagni chimici e tende. Le istituzioni latitano, resta solo la solidarietà dei cittadini

La situazione in via Cupa (Stazione Tiburtina, Roma) è rimasta la stessa da due mesi, anzi è peggiorata. L’acquazzone che l’altra sera si è abbattuto su Roma porta cattivi presagi per le prossime settimane: i quasi 300 migranti presenti in strada hanno trovato un riparo in tende sovraffollate o stringendosi sotto i 4 gazebo montati dagli attivisti. I più impavidi hanno respinto l’onda lunga della pioggia armandosi di scope e ricacciando l’acqua nei tombini di via Tiburtina. La giornata di lunedì era già iniziata male: le scorte di latte e biscotti provenienti dalle donazioni sono quasi terminate e il pranzo...

Per continuare a leggere,
crea un account gratuito

Registrati

Hai già un account? Accedi

Benvenuto su ilmanifesto.it

Uso di alcuni dati personali

I cookie sono piccoli file di testo che vengono memorizzati durante la visita del sito. Hanno diverse finalità:

Icona ingranaggi
Cookie tecnici

ilmanifesto.it usa solo cookie anonimi e necessari al buon funzionamento del sito. Non raccolgono dati personali e sono indispensabili per la navigazione o i nostri servizi.

Icona grafico
Cookie statistici

ilmanifesto.it non profila gli utenti per il remarketing o per scopi pubblicitari. Usiamo cookie statistici che servono per analizzare grandi gruppi di dati aggregati.

Icona binocolo
NON ospitiamo cookie pubblicitari o di profilazione.

Non vendiamo i tuoi dati e li proteggiamo. Potremmo però essere intermediari tecnici di alcuni contenuti incorporati da terze parti (ad es. video, podcast, post o tweet, pagamenti via Stripe). Consulta le privacy policy delle terze parti raccolte sul sito.

Se chiudi questo banner acconsenti ai cookie.